Gabrio

Non ho niente da dire, ma lo devo dire.

8 settembre 2007 V- day

ragazzi, io ci vado anzi venite anche voi con me. Diffondete la voce, facciamo in modo che il cambiamento parta dal basso. Non possiamo solo lamentarci senza essere mai attivi. In Italia non esiste etica pubblica e manifestare il nostro dissenso è l’unica cosa che possiamo fare!

http://www.beppegrillo.it/vaffanculoday/ 

luglio 27, 2007 - Posted by | Blog

4 commenti »

  1. ho scoperto una cosa: V-day, in ambito internazionale, non è il vaffa-day di Beppe Grillo ma un movimento molto più serio. Il primo V-day è stato il 14 febbraio 1998; una donna ha scritto una piece teatrale, “I monologhi della vagina”, un modo per nominare l’innominabile, per cambiare la mentalità delle persone, delle donne stesse, perchè cominciassero a chiamare questa parte del loro corpo con il suo nome, esattamente come si fa per un braccio o una gamba. La presa di coscienza dovrebbe portare, in tutto il mondo, alla pace per donne e bambine, allo stop alla violenza sulle donne. E’ nato il movimento del V-day, che organizza spettacoli in posti difficili, come ad esempio l’Iraq o il Congo. I fondi raccolti sono destinati a dare alle donne e alle bambine oasi di serenità e pace, dove poter studiare e lavorare senza temere mutilazioni, strupri e violenze. Ben il 92% dei fondi raccolti è effettivamente destinato allo scopo! Una percentuale altissima.
    Personalmente trovo ripugnante che una persona utilizzi il nome del v-day in altro modo.

    Commento di sara | agosto 2, 2008 | Rispondi

  2. @sara:Non credo sia stato “rubato”. Inizialmente era Vaffanculo day, poi credo per ragioni di educazione è stao trasformato in V-day.

    Commento di gabrio79 | agosto 3, 2008 | Rispondi

  3. @Gab: V-day (quello “delle donne”) sta per Vagina-day o Valentino-day; anche in questo caso è stato abbreviato. Lo spettacolo “I monologhi della vagina” è stato un evento internazionale, ne hanno parlato tutti i giornali anche in Italia. Del movimento io personalmente non sapevo nulla, ma credo che Beppe Grillo, che è un comico prima di tutto, sia più informato di me. Magari avrebbe potuto tenerne conto! Io mi sono sentita ferita quando l’ho saputo. Anche se alla fine il v-day italiano era solo una forma di protesta, non serviva a raccogliere fondo. Non penso si possa parlare di imbroglio (ci sarebbe stato stato se qualcuno avesse dato soldi ad un vaffa-day pensando di darli ad un vagina-day), ma di mancanza di sensibilità si!

    Commento di sara | agosto 4, 2008 | Rispondi

  4. @Gab: V-day (quello “delle donne” ) sta per Vagina-day o Valentino-day; anche in questo caso è stato abbreviato. Lo spettacolo “I monologhi della vagina” è stato un evento internazionale, ne hanno parlato tutti i giornali anche in Italia. Del movimento io personalmente non sapevo nulla, ma credo che Beppe Grillo, che è un comico prima di tutto, sia più informato di me. Magari avrebbe potuto tenerne conto! Io mi sono sentita ferita quando l’ho saputo. Alla fine il v-day italiano era solo una forma di protesta, non serviva a raccogliere fondi, quindi non penso si possa parlare di imbroglio (ci sarebbe stato stato se qualcuno avesse dato soldi ad un vaffa-day pensando di darli ad un vagina-day), ma di mancanza di sensibilità si!

    Commento di sara | agosto 4, 2008 | Rispondi


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: