Gabrio

Non ho niente da dire, ma lo devo dire.

Ora di religione

Per un po’ di mesi gira la voce che il papa indossi un paio di mocassini di Prada. Fa bene, c’ha i soldi e può permetterseli. Certo è che quando morirà verrà vestito con abiti semplici, in una povera bara di legno, il vero simbolo di povertà.

Oggi palriamo un po’ di religione.  Faccio una piccola premessa: credo che tra religione e fede esiste una profonda differenza. La fede sta nella persona, la religione nella società. La religione è una sorta di “istituzione” che unisce delle persone che hanno la stessa fede e ne precisa i precetti. Perciò siamo tutti battezzati (credo che il pedobattesimo sia una violenza sulla libertà della persona, si può educare a certi valori senza la necessita di atti comunitari) e anche se non seguiamo un solo precetto, l’idea, per esempio, di non sposarci in chiesa ci fa venire i brividi. Ilmotivo credo risieda nella società, non in DIO.

La religione si sviluppa nella società e quando raggruppa una buona percentuale di persone della società stessa, ha il potere di influire sui valori e sui comportamenti. E’sempre stato così, dalle religoni antiche a quelle pagane, al Cristianesimo. Tutte sono nate immortali, ma solo poche resistono fino ad ora.

Io sono nato uomo, poi Cattolico per scelta dei miei genitori e probabilmente della comunità/tradizione in cui sono nato. Dai 13 anni non ho mai creduto a quelle persone che vendevano la vita eterna fondandosi su delle scritture che per me potevano essere anche state scritte dopo una forte dose di stupefacenti. Nonostante ciò ho sempre apprezzato le persone per quello che sono, non per quello che rappresentano. Conosco molti sacerdoti, testimoni di geova, buddhisti, musulmani, atei (e altro)  per i queli nutro molta stima e affetto.  Certo non posso aspettarmi da un prete di condividere quello in cui penso e nemmeno da un Testimone di Geova, ma alla fine credo sia più importante esaltare ciò che ci unisce da ciò che ci divide.

La mia fede la vivo nel mio intimo, nella mia libertà,e non deve essere un elemento discriminatorio per le mie amicizie o per i luoghi che frequento. Una cosa non sopporto: il fanatismo. Pensavo che il fanatismo religioso fosse molto lontano, magari tra le dune del deserto, invece…

🙂 un po’ di satira…

“Georg, ke tici? Kosa mi konsigli di kontannare stamattina? ”

“Beh ci sarebbe ancora Topolino santità. Lui e Minny non si sono mai sposati”

“Nein, Topolino mi piace. Magari Pippo. Qvello secondo me è kekka…. mai visto con femmina”

“Si santità , ma non abbiamo prove. Perchè stamattina non condanna Jon Sobrino, il gesuita salvadoregno? E’ uno dei padri della teologia della liberazione e ha scritto  due  libri «Gesù Cristo liberatore – Lettura storico teologica di Gesù di Nazareth»  e «La fede in Gesù Cristo» che mi sembrano molto pericolosi.. Si figuri che  dicono che gesù era dalla parte dei poveri, mentre sappiamo tutti che vota per bush e ama la binetti”

“Buona itea Georg. Buona itea. Passami l’ uifficio dell’Inquisizione… Pronto… ja…Bruciare subito opere Jon Sobrino…. ja… subito. Sia lotato gesù kristo”

*****

“Forse mai come oggi – ha spiegato il pontefice – la società civile comprende che soltanto con stili di vita ispirati alla sobrietà, alla solidarietà ed alla responsabilità, è possibile costruire una società più giusta e un futuro migliore per tutti”.

n665084566_347125_41612

esempio di sobrietà

gennaio 28, 2009 - Posted by | 1

2 commenti »

  1. strano ma vero son d’accordo con te. E non ditelo a nessuno, ma non ho ancora deciso se battezzare o meno la mia bimba! Anche perchè le nonne se la stanno già litigando e la cosa mi ripugna. Il padrino/madrina deve poter essere qualcuno che la seguirà nelle avversità della vita, magari quando i genitori non ci saranno più. Che senso ha che siano i nonni?! Mi sono risposta l’esperienza, ma quando lei avrà domande ci saranno i nonni per rispondere? Non ha più senso battezzare a 18 anni con madrino/padrina di magari 30 anni? Che sia nella fase della vita immediatamente successiva insomma! Che possa davvero giudare, nella fede e nella vita, che possa fare insieme un pezzetto di viaggio.

    Commento di sara | gennaio 29, 2009 | Rispondi

  2. io ormai sono ufficialmente fuori dal mercato dei padrini🙂

    Commento di gabrio79 | gennaio 29, 2009 | Rispondi


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: