Gabrio

Non ho niente da dire, ma lo devo dire.

riflessioni….

Ieri sera ho deciso di sprecare un po’ di tempo guardando Porta a Porta. Serata dedicata all’insegnamento dell’Islam nella scuola pubblica. Ospiti presenti: Mons. Fisichella, L’iman di Firenze nonchè responsabile delle organizzazioni islamiche in Italia, qualche papero della Lega, la Melandri (cosa c’entrava ?!?) e il viceministro del pdl che ha proposto la novità. In diretta da Strasburgo (Mr Magdi “Cristiano” Allam) che dopo il battesimo è diventato il braccio armato, l’integralista, dell’ UDC.

l’apostolo Magdi si ostinava a dire che non è possibile insegnare l’Islam nelle scuole perchè si basa sul Corano che a sua volta espone nei suoi versetti principi antitetici alla costituzione,come l’assenza di rispetto per le donne, l’uccisione di infedeli e altro ancora….

Ovviamente l’Iman sostenva che l’Islam non è il Corano, altrimenti dovremmo considerare i quasi 2 milioni di islamici in Italia, tutti dei terroristi. Da qul momento, spalleggiato da Mons. Fisichella ha iniziato a elencare una serie di Sure che inneggiano ad ogni forma di violenza; terminando dicendo che solo Gesù e la Bibbia hanno il certificato per far parte dei principi delle costituzioni Europee.  Mons. Fisichella, l’ottavo nano del salotto di Vespa, si entusiasmava in una specie di orgasmo celebrale sentendo decantare il suo discepolo magdi tutte le lodi del cristianesimo.

Per la cronaca questo signore è il mons Fisichella:

Ad un certo punto il viceministro estrae un libro e spiazza Monsy, il quale faceva lo gnorri sul  fatto che l’allora Card. Ratzy nel ’99 considerasse l’insegnamento dell’Islam nelle scuole tedesche (in epoca di governo della CDU “Christlich Demokratische Union Deutschlands”) cosa buona e giusta nell’interesse dell’integrazione.

Allora mi sono chiesto: l’apostolo Magdi, che tanto si proponeva come conoscitore delle due religioni, forse si è dimenticato di qualche versetto della Bibbia.. Colgo l’occasione per riproporlo…

Meglio la cattiveria di un uomo che la bontà di una donna, una donna che porta vergogna fino allo scherno.(Siracide 42,14)

Dalla donna ha avuto inizio il peccato, per causa sua tutti moriamo. Non dare all’acqua un’uscita né libertà di parlare a una donna malvagia. (Siracide 25,24)

Voglio però che sappiate che di ogni uomo il capo è Cristo, e capo della donna è l’uomo, e capo di Cristo è Dio (Corinzi 11,3)

Tacciano le vostre donne nelle chiese, perché non è loro permesso di parlare, ma devono essere sottomesse, come dice anche la legge. (corinzi 14,34)
Proclamate questo fra le genti:
chiamate alla guerra santa,
incitate i prodi,
vengano, salgano tutti i guerrieri.
10Con le vostre zappe fatevi spade
e lance con le vostre falci;
anche il più debole dica: io sono un guerriero! (gioele 4,9)

Schiavi, obbedite ai vostri padroni secondo la carne con timore e tremore, con semplicità di spirito, come a Cristo.. (Efesini 6,5)

“Il servo che, conoscendo la volontà del padrone, non avrà disposto o agito secondo la sua volontà, riceverà molte percosse; quello invece che, non conoscendola, avrà fatto cose meritevoli di percosse, ne riceverà poche. (luca 12,47)

… e molte altre…

Adesso però non voglio fare il gioco del “meglio il mio, meglio il tuo”, ho solamente cercato di mostrare come tutte le religioni sopravvivono quando hanno  un potere. L’apostolo Magdi, sostiene che la Bibbia conserva dei principi universalmente riconosciuti come democratici (?1?), L’ Iman rispondeva lo stesso… Insomma una gran confusione. Che bisogno c’è di insegnare la religione cattolica? e quella Islamica? E se il principio è quello della laicità perchè i mormoni o i buddhisti non hanno lo stesso diritto? Perchè in Italia l’insegnamento della religione non è opzionale, come il teatro, il calcio o il tennis?


Come in tutte le comunità dei fedeli, le donne nelle assemblee tacciano perché non è loro permesso parlare; stiano invece sottomesse, come dice anche la legge.

ottobre 20, 2009 - Posted by | 1

4 commenti »

  1. L’insegnamento della religione cattolica è opzionale, infatti si decide se avere o no l’insegnamento.
    Il fatto di introdurre l’insegnamento delll’Islam è perchè possa essere opzionale per quelli che non scelgono l’insegnamento del cattolicesimo.
    Insomma, siamo ad un punto di partenza o di non ritorno.

    Commento di Sabrina | ottobre 20, 2009 | Rispondi

  2. non credo sia opzionale ma solo facoltativa. Quali sono le opzioni se non faccio religione? Nel pomeriggio spesso le ore sono opzionali (canto, ballo, teatro, lavori artigianali….)

    Commento di gabrio79 | ottobre 20, 2009 | Rispondi

  3. il punto di partenza potrebbe essere quello di eliminare l’accordo tra stato vaticano e repubblica italiana per vietare l’insegnamento religioso a scuola, no? Oltrettutto, gli insegnanti di religione, ci costano 800 milioni di euro all’anno e devo pagarli anche io che non voglio fare religione

    Commento di gabrio79 | ottobre 20, 2009 | Rispondi

  4. Discusso ieri sera, a voce ci capiamo meglio.
    Per quello che insegnano gli insegnanti di religione, alle elementari poi… a me viene solo da piangere.

    Commento di Sabrina | ottobre 21, 2009 | Rispondi


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: