Gabrio

Non ho niente da dire, ma lo devo dire.

riflessioni2

su FB ho postato una frase:  “Tu sei oggi dove ti hanno portato i tuoi pensieri e sarai domani dove essi ti porteranno.” Non è casuale, non è che mi piaceva in questo particolare momento ma solamente ho creduto che alla fine tutti siamo così. Le persone non possono rimanere legate, i ricordi sono belli finchè sono vicini. Quando poi il legame si rompe è giusto che ognuno vada per la sua strada. Il desiderio del  possesso è come una droga, ci fa star bene ma ci divora dentro come il cancro. La nostra vita è fatta di molte scelte, se non si sceglie non si vive. La scelta però ci mette nella condizione di perdere qualcosa per qualcos’altro. Tutti abbiamo delle scelte da fare, quello che ci manca, a volte, è la decisione. Una forza talmente potente che riuscirebbe a spostare una montagna ma così difficile da trovare (basta guardare una persona al ristorante davanti al menù).

Anche chi subisce le scelte degli altri è obbligato a reagire. Forse è la scelta più difficile perchè deve affrontare le decisioni prese dalle persone che magari gli sono più care.  E se non si reagisce, si muore.

Buonanotte

ottobre 24, 2009 - Posted by | Blog

7 commenti »

  1. Grazie Gab, casualmente arrivi sempre a salvarmi nei miei momenti di sconforto.

    Commento di Sabrina | ottobre 25, 2009 | Rispondi

  2. Solo l’amore vero, lega, senza nessun “sacrificio” da parte di alcuno, nel modo più naturale, due persone per tutta la vita.:-)

    Commento di Mr.Loto | ottobre 26, 2009 | Rispondi

  3. L’amore vero si scopre proprio nel sacrificio, nel momento in cui si deve resistere per continuare ad amare.
    Caro Mr. Loto, il tuo modo naturale di vedere l’amore a due mi sembra un po’ favolistico.

    Commento di Mina | ottobre 29, 2009 | Rispondi

  4. quoto Mina, solo nel momento del sacrificio si vede il vero amore…

    Commento di gabrio79 | ottobre 29, 2009 | Rispondi

  5. L’amore vero, e sottolineo vero, è eterno, non ha mai fine, quindi non si può parlare di continuare ad amare o smettere d’amare. Riusciresti a smettere d’amare i tuoi genitori? L’amore và al di là della parola sacrificio, ma a quanto vedo parliamo di due cose diverse ….. peccato.:-)

    Commento di Mr.Loto | ottobre 29, 2009 | Rispondi

  6. Si parlava di amore a due? O dell’amore per i genitori? O per i propri figli.
    Amare è un contenuto grande fatto di piccoli contenitori.
    C’è amare il proprio figlio, amare il proprio uomo, amare un amico, amare i genitori, amare una passione.

    E’ vero l’amore va oltre e non solo al sacrificio.

    Commento di Sabrina | ottobre 29, 2009 | Rispondi

  7. Caro Mr. Loto, forse davvero non siamo sulla stessa strada.
    L’amore vero, come lo descrivi tu, per me è solo favola.
    Questo non deriva da esperienze infelici o finite male.
    Deriva da una consapevolezza precisa.
    Siamo individui unici, autonomi ed è sempre più difficile convivere con altre persone.
    Lo spazio proprio non deve essere invaso, ma condiviso e, a volte, la condivisione non è sempre rispettata.
    In quel momento entra il sacrificio, di amare più forte e per sempre.

    Commento di Mina | novembre 3, 2009 | Rispondi


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: