Gabrio

Non ho niente da dire, ma lo devo dire.

notte fonda (il passato-futuro)

Notte fonda e il sonno non arriva. Avrò superato il punto di abbiocco che fa sì che poi dalla stanchezza estrema non si riesce più a dormire? Mah. Ne approfitto per pensare, in questa sorta di dormi-veglia. Penso alla frase del giorno, una cazzata uscita da un telefilm.  “Il futuro può esistere se il passato è nel presente?” Azz. Diamine. Una frase senza senso ma che alla fine mi ha travolto. Alla fine è tutto il giorno che ci penso. Soprattutto penso al passato. E se il passato non passa? E se alla fine rimangono le impronte? Che senso può avere pensare al fututo quando siamo così coinvolti dal passato.  Alla fine Pascal mi fa ragionare e prendo coscienza di questa strana relazione passato-presente-fututo:

“Ciascuno esamini i propri pensieri. Troverà che sono tutti concentrati nel passato o nell’avvenire. Non pensiamo quasi per niente al presente, e se ci pensiamo è solo in funzione di predisporre il futuro. Il presente non costituisce mai il nostro fine. Passato e presente sono mezzi, solo l’avvenire è il nostro fine.  Così non viviamo mai, ma speriamo di vivere, e preparandoci sempre a essere felici è inevitabile che non lo siamo mai..”

Alla fine quindi viviamo per vivere o forse non viviamo mai…. cuori incisi da solchi fatti da persone speciali dentro i quali ci caschiamo soprattutto quando cerchiamo di correre…



dicembre 17, 2009 - Posted by | Blog

9 commenti »

  1. Sei un pensatore Gabri… inevitabilmente lasci un tarlo che si insinua anche nella mia testa o forse c’era già… anzi sicuramente c’era!
    Il passato lascia segno di sè, non riusciamo mai ad uscirne completamente questo condiziona il nostro presente e ci conduce a guardare oltre, guardare avanti ansiosi di trovare una nuova speranza, una luce nuova nel futuro….
    Sarebbe tutto piu’ semplice goderci ogni singolo giorno della nostra vita per quello che è !! un po’ come fa un bimbo di tre anni. Ciaooooooo

    Commento di Lidia | dicembre 17, 2009 | Rispondi

  2. Pensa pensa tu, e io in balia dei lupi della notte.. uah uah uah… ma non sono più cappuccetto rosso.. il passato serve sempre.

    Commento di Sabrina | dicembre 18, 2009 | Rispondi

  3. Io direi che se si continua a pensare al passato si rischia veramente di non vivere il presente, e di rimpiangerlo poi domani. Bisogna avere il coraggio di lasciarlo andare, senza dimenticarlo, ma evitando che comprometta il futuro. Insomma, accettarlo. Bisogna forse lasciarsi andare un pò, non restare attaccati con le unghie a ciò che è successo. E nella maggior parte dei casi il futuro arriva, improvvisamente, anche se non siamo pronti. Ed è la cosa migliore.

    Commento di Anna | dicembre 21, 2009 | Rispondi

  4. Vero, tutti aspettiamo quel futuro che arrivi… però alla fine o viviamo con i rimosrsi del non aver fatto o con i rimpianti di aver fatto… Stavo pensando che spesso faccio fatica a vivere il presente, perchè????

    Commento di gabrio79 | dicembre 21, 2009 | Rispondi

  5. Forse fai fatica a vivere il presente perchè non ti soddisfa, e quindi il confronto con il passato è inevitabile, un passato che magari è anche doloroso, ma che nel ricordo risulta migliore del presente. Sicuramente non è semplice, ma bisogna stare attenti a non riempirsi tutta la testa di ricordi ma lasciare un po’ di spazio per quelle cose e soprattutto persone che devono arrivare. Non tutto è ancora stato vissuto, e probabilmente il meglio deve arrivare. E se te lo dico io che sono cinica, vale doppio.🙂

    Commento di Anna | dicembre 21, 2009 | Rispondi

    • mi soddisfa il presente…🙂

      Commento di gabrio79 | febbraio 21, 2010 | Rispondi

      • il presente di oggi!🙂

        Commento di gabrio79 | febbraio 21, 2010

  6. E’ fisiologico.

    Commento di Sabrina | dicembre 22, 2009 | Rispondi

  7. […] The busiest day of the year was April 22nd with 199 views. The most popular post that day was notte fonda (il passato-futuro). […]

    Pingback di 2010 in review « Gabrio | gennaio 2, 2011 | Rispondi


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: