Gabrio

Non ho niente da dire, ma lo devo dire.

“Ascoltare. Non c’è cosa migliore da fare che ascoltare chi ha qualcosa da dire”

Ma quanto difficle è parlare? Anzi no comunicare? Una simpatica persona diceva che la vera comunicazione ha luogo soltanto tra persone di uguali sentimenti e pensiero. Se pensassi a questa frase come l’ipotesi di una dimostrazione di un qualsiasi teorema, potrei chiudere il quaderno e abbandonare l’impresa. Ho capito che quando la comunicazione diventa difficile è perchè non si riesce più ad instaurare un legame, non si riesce più a creare negli altri un’esperienza emotiva che li coinvolga fino dentro le viscere. E’ il preludio di un fallimento? Io cerco in ogni modo che il mio discordo sia migliore del mio silenzio ma non capisco dove sbaglio. Ho provato anche a dichiarare questa mia difficoltà, ma dall’altra parte fiorisce sempre più ermetismo. Dite che forse do fastidio? Dove sbaglio?

Che senso ha tutto questo? E’ un esercizio di puro masochismo? Basta un si o un no, non è poi così difficile. Se parlassi con estrema razionalità il problema l’avrei già risolto, invece mi trovo qui a litigare con me stesso, con le due diverse sfere, con il mio personale ying yang. Non so quanto potrò reggere il tutto, non è nel mio carattere. Ma possibile che dall’altra parte non c’è mai un passetto in avanti? Qualcosa di chiaro e comprensibile? Forse questa mia ostinazione nasce dal fatto che conosco già l’epilogo. Come dice Anna, Lasciare la propria felicità nelle mani degli altri genera sicuramente il rischio della delusione.

Cadeva una pioggerellina fina, era freddo il cielo pallido, ma due occhi che per lui valevano quanto il sole splendevano dietro la nebbia. (Floubert)


marzo 21, 2010 - Posted by | 1

2 commenti »

  1. che dirti gabriele? mi spiace…conosco fin troppo bene le sensazioni che percepisco tu stai vivendo in questo momento…lo scontrarsi con l’irrazionaltà altrui, il 2+2 che non fa mai dannatamente 4, quando a te sembra un conto così semplice… fai di tutto per raggiungere ciò che vuoi, ma non perderti, regalati completamente a chi ti merita, ma fuggi se qualcuno non ti sa apprezzare…in fondo forse è proprio questione di ying yang… consolati del fatto che prima o poi finirà questa situazione, il come decidilo tu, non lasciare tutto nelle mani di un’altra persona…parlale con onestà e chiarezza, come ho capito tu sai fare. E’ la tua vita, hai il diritto di pretendere una risposta.
    un abbraccio (Anonimo)

    Commento di gabrio79 | marzo 21, 2010 | Rispondi

    • Anonimo, grazie per la risposta che mi hai dato. Io credo che il volersi bene sia uno degli affetti più puri e sinceri. Seguirò il tuo consiglio, anche se credo di aver parlato già con chiarezza della situazione. Si sta lì, in bilico, e si cerca sempre di trovare una situazione tra le poche che ci sono. Si ha sempre la dannata speranza che tutto si sistemi nel modo migliore. La razionalità non fa più parte di quello che si vede, si guarda con tutt’altro.

      Commento di gabrio79 | marzo 21, 2010 | Rispondi


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: