Gabrio

Non ho niente da dire, ma lo devo dire.

Le parole mai dette

Ci sono delle frasi che nemmeno le parole sanno articolare. Certi momenti li viviamo di suoni, atmosfere, sguardi, luci, profumi, ombre, perplessità ed emozioni. Tutto rivive in una nuova dimensione, un complesso di sensi che non si sanno coordinare in una risposta coerente. Basta far leva su quel poco che si era dimenticato, e da lì esplode una serie di eventi poco governabile.
Siamo meno complessi di quanto ci immaginiamo, ma molto più ingovernabili. Le aspettative, le costruzioni mentali, le visioni poco reali regolano il nostro aspetto più ancestrale e primitivo. In quei momenti non servono grandi tecnologie, basta il fuoco, quella sensazione che solamente il lato più buio e profondo dei nostri occhi può far entrare.

Dicono che siamo fatti della stessa materia dell’universo, forse con lui condividiamo l’infinitezza.

settembre 20, 2010 - Posted by | Blog

2 commenti »

  1. … cavoli Gab… su queste pagine lasci certe parole….

    Commento di marghe. | ottobre 17, 2010 | Rispondi

  2. Siamo ingovernabili solo nel momento in cui non usiamo la ragione, ma ci facciamo trasportare dall’emozione del momento.
    Il fuoco di cui parli, spesso, brucia così forte…

    Commento di Mina | ottobre 22, 2010 | Rispondi


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: